Lady Mastella: «Io e mio marito nel mirino perché siamo cattolici »

Pubblicato: gennaio 17, 2008 in associazione a delinquere, bassolino, camorra, cattolici, concussione, corruzione, lonardo, mastella
Tag:, , , , , , , , ,

“mamifacciailpiacere”

Questa era esattamente la dottrina di Cristo, quella che predica Mastella, la moglie e l’Udeur tutto. Infatti Cristo nel Vangelo secondo Mastella, consorte e nipoti e parenti tutti, predicava la concussione, la corruzione, il concorso esterno alle associazioni a delinquere, l’abuso della propria posizione personale per trarre vantaggi ingiusti a se ed ai suoi congiunti.

Mastella non ci ha ancora spiegato la situazione di Catanzaro e nemmeno quella dei suoi appartamenti romani comprati per pochi euro.

La Signora Lonardo quando pensa al cristianesimo intende il vecchio e glorioso Democristianesimo che non è una religione ed è stato perseguito lasciando superstiti in giro (il marito) che non si sono fatti aspettare più di tanto per fare peggio e più di prima.

A sentire questa gente la corruzione dilagante delle istituzioni italiane che ci rende famosi nel mondo sta sempre da qualche altra parte…. non sono mai stati loro, nemmeno quando li prendi con il sorcio in bocca.

E giù con la solidarietà, da destra da centro e da sinistra. Ed allora è tutto vero, è un unica banda, la BB, li abbiamo messi alla cassa fidandoci ciecamente.

Ci hanno lasciati in mutande. La casta dovrà restituire fino all’ultimo Euro.

Mastella, a cui sono stati contestati sette reati (concorso esterno in associazione per delinquere, due episodi di concorso in concussione e uno di tentata concussione, un concorso in abuso d’ufficio e due concorsi in falso),risulta sotto indagine assieme al consuocero Carlo Camilleri (piantonato dagli agenti della polizia penitenziaria nell’ospedale Rummo di Benevento dove è stato ricoverato martedì sera, in seguito di un improvviso malore) e agli assessori regionali dell’Udeur, Luigi Nocera ed Andrea Abbamonte. In particolare, secondo quanto si è appreso, i quattro avrebbero costretto Bassolino ad assicurare loro la nomina a commissario dell’Asi di Benevento di una persona «liberamente designata da Mastella». Non è stato però precisato quale sia stato l’elemento di pressione utilizzato nei confronti del capo della giunta regionale, forse solo un «ricatto» politico, ovvero la minaccia di uscire dalla coalizione di maggioranza (al punto da far dire all’ex ministro leghista Roberto Maroni: «Se è così, allora siamo tutti colpevoli»).

Oltre a Mastella e alla moglie sono coinvolti nell’inchiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere politici e amministratori pubblici campani, nonché esponenti a vario livello dell’Udeur. In totale sono 23 le ordinanze di custodia cautelare (quattro in carcere e 19 ai domiciliari) e i provvedimenti interdittivi notificati ad assessori, politici e funzionari. Tra questi anche due assessori regionali della Campania e alcuni consiglieri dell’Udeur. L’inchiesta giudiziaria riguarderebbe un presunto giro di favori e assunzioni pilotate. L’episodio contestato alla moglie di Mastella non è in realzione alla vicenda Bassolino, ma riguarderebbe le modalità seguite per una nomina nell’ospedale di Caserta. Ma in questo contesto si inserisce anche un curioso gioco del destino e delle parentele, come fatto notare anche da alcuni esponenti politici: il direttore dell’ospedale di Caserta, Luigi Annunziata, che avrebbe ricevuto pressioni da parte dei Mastella e di altri esponenti dell’Udeur per alcune nomine di primari, viene ritenuto politicamente vicino a Sandro De Franciscis, che è presidente della provincia di Caserta e nipote del procuratore capo di Santa Maria Capua Vetere, in quanto figlio di una sorella della moglie.

Advertisements
commenti
  1. Scritto da cristinagiusto — 23 gennaio

    Legittimo sospetto che vi possa essere stato un baratto tra Mastella e Vito D’Ambrosio, vizia la sentenza del CSM.Nei giorni pregressi alla nomina di accusatore di D’Ambrosio nel processo contro De Magistris, ilMinistro Mastella non avrebbe dato corso a numerose richieste di ispezioni sull’operato di D’Ambrosio quale gestore della ricostruzione post sisma 97, su cui gravano accuse di presunta truffa in associazione a delinquere.Cio’ getta un cono d’ombra sulla esigenza di trasparenza di una censura sull’operato di De Magistris , ed e’ irrilevante che ci fosse unanimita’ in proposito, in quanto autorizza a ipotizzare che se il principale accusatore poteva aver motivo di esprimere gratitudine a Mastella, anche gli altri avrebbero potuto avere in qualche modo interessi di parte da tutelare.Ecco perche’ , appena fu nominato D’Ambrosio, vi furono diverse proteste, proprio da parte dei terremotati che denunciarono incompatibilita’ del ruolo di D’Ambrosio. La circostanza che l’onorevole Ciccioli(AN) abbia presentato una urgente interpellanza in parlamento, contro D’Ambrosio, fa ipotizzare solo ad un baratto, visto che l’interpellanza e’ stata , senza spiegazioni,ritirata!

    invia il tuo commento
    Scrivi un commento
    Il tuo nome Messaggio

  2. Allora dica pubblicamente il Cancelliere Catanzariti (presso il Tribunale di Catanzaro)se sia vero o meno che l’ex presidente Jacuzio(Corte Appello lavoro Roma ) abbia chiesto una tangente, oppure se sia lui il millantatore(la registrazione Ucle della sua richiesta e le sue considerazioni sono inequivocabili e diffusi alla stampa e inviato in onda da un network) E dica i nomi di chi ha preso tangenti dalla multinazionale pur di non dare un pacchetto azionario della Reader’s Digest e il credito di 100 miliardi di lire spettanti alla principessa Yasmin!” A limite se non parla significa solo che si fara’ pagare, pur di non dire la verita’!” Il suo ulteriore silenzio sara’ solo assenso!E Vito D’Ambrosio questo scippo di 250 milioni di euro l’ha fatto a titolo gratuito contro la principessa Yasmin , sua nemica?E chi finge di non leggere lo fa a titolo gratuito?E Vito Ambrosio non ha preso una lira per scippare 250 milioni di euro alla principessa Yasmin? (sua controparte nel processo terremoto)

    votiScritto da cristinagiusto — 9 febbraio

    La regione Marche ,dopo aver invitato i terremotati a contrarre prestito presso la Banca Marche, perche’ avrebbe restituito i prestiti direttamente, revoca impegno. Qualche giorno prima della scadenza, la Regione, revoca, all’insaputa degli anticipatari, la delibera e getta nella disperazione oltre centocinquanta anticipatari che rischiano di vedrsi pignorare le case dalla Banca. La diffida alla Regione Marche ad onorare gli impegni economici assunti è stata inviata lo scorso 28 febbraio dagli avvocati Giuseppe De Rosa e Antonella Gamberoni del Foro di Camerino. “Sorprende – scrivono gli avvocati Giuseppe De Rosa e Antonella Gamberoni – che nella nota si affermi e si ribadisca l’estraneità della Regione ad un’operazione finanziaria dalla stessa pensata ed attuata. Le modalità con le quali i signori indicati hanno avuto accesso al finanziamento, e la procedura che obbligatoriamente hanno dovuto eseguire per ottenere le autorizzazioni, parlano chiaro. L’estinzione dell’obbligazione di restituzione delle quote in conto capitale spetta alla Regione che ha accettato, con decreto regolarmente pubblicato, le cessioni di credito regolarmente comunicate.

    votiScritto da cristinagiusto — 9 febbraio

    riceviamo e pubblichiamo da una terremotata gia’ consigliere di minoranza del comune di Fiordimonte ,Maria Conti, uno dei rigetti a richiesta ispezione e sequestro di tutti gli atti e denunce querele sull’operato del Commisario straordinario sisma dr.d’Ambrosio che avrebbe ratificato presunta truffa, secondo la denunciante . Molti gli esposti archiviati dalla pm Polenzani mentre i terremotati eccepivano ancora incompatibilità di D’Ambrosio , quale difensore di Mastella,il suo Capo di Gabinetto Stefano Mogini il5.10.07 scrive” che l’esito di tutti gli esposti protocollati con n.201/7153 non ravvisa presupposti per l’adozione di inziative di competenza di questa amministrazione.” Idem per tutti i casi denunciati dal Comitato terremotati , dall’Ucle ed altri singoli

    votiScritto da cristinagiusto — 9 febbraio

    Il cancelliere Catanzariti riferisce:”i giudici sono tutti dalla sua parte , ma il presidente (Jacuzio) ha fatto capire che, anche prima del ctu, puo’ disporre di provvisionale di 7 miliardi, quale segno di buona volonta’. “Certo a Roma qualcuno va oleato, anche per avere cio’ che spetta ,perche’ nessuno fa’ niente per niente! “”Nei successivi colloqui si arriva a richiesta del 30/% .” Il cancelliere finge di aver sognato di parlare con il Presidente Jacuzio, ma precisa che i suoi sogni sono sempre realta’.Puntualizza in dialetto catanzarese “senno’ Principe’ , chisti nun vi dannu nenta!(non vi danno nulla).Allora il credito era di circa 100 miliardi , ma il grosso stava nel pacchetto azionario, spettante ! La denuncia della principessa ,che respinse il ricatto ,fu archiviata !Jacuzio ,per rappresaglia , violo’ la stessa sentenza che puntualizzava che occorreva attenersi ai contratti dirigenti industria secondo il fatturato.(ossia 150 milioni mensili per 10 anni da rivalutare,oltre bonus benefit) Illegittimamente stabili’ che voleva attenersi solo al suo buon cuore, ossia una cifra beffa, un semplice scatto di commercio di periferia! A tale cifra si e’ attenuto D’Ambrosio.In cambio di che?Visto che secondo Catanzariti alcuni giudici a Roma vogliono essere oleati?E se Catanzariti avesse millantata la richiesta tangente, come mai hanno detto trattarsi di uno scherzo , senza alcuna conseguenza per il mitomane cancelliere?In realta’ sapevano che l’ambasciator non porta pena!dunque D’Ambrosio ha privato la principessa Yasmin di 250 milioni di euro!”

    votiScritto da cristinagiusto — 9 febbraio

    Dagli atti richiesta ispezione al Ministro Mastella , in merito richiesta incompatibilita’ di Vito D’Ambrosio processo revisione Cassazione Lavoro ,per violata incompatibilita’ da parte del pm D’Ambrosio,in quanto controparte in processi penali in corso , quale Commissario straordinario post sisma 97 Marche , fu fatto presente che D’Ambrosio aveva rigettata la richiesta parita’ retribuzione ai sensi art.119 diritto comunitario e Trattato di Amsterdam , per compiacere anche il pregresso giudizio del presidente Corte Appello Jacuzio(avellinese) ora in pensione.Dalle registrazioni colloqui intercorse con un cancelliere di Catanzaro (Catanzariti) che aveva contatti con il Tribunale di Roma , emerge chiaramente che il presidente lo abbia incaricato quale messaggero di una condizione inequivocabile, nonostante la stessa Principessa Yasmin avesse ottenuto gia’ la vittoria e riconoscimento general Manager ai massimi livelli e Presidente del Reader’s Digest, a pari di un Capo di stato!

    votiScritto da cristinagiusto — 8 febbraio

    Lei, Presidente Napolitano, e’ velocissimo quando vuole intervenire :chiami il dottor Loris d’Ambrosio e tramite provvedimento disciplinare infici la sentenza di Selezione del 2006 che ha violato l’art.119 diritto comunitario,Trattato di Amsterdam! Non siamo europei per ingrassare o banchieri e multinazionali.Vogliamo che siana rispettate le leggi comunitarie!Quella della parita’ e’ imperativa , irrinunciabile in ogni grado. Noi Yasmin von Hohenstaufen non intendiamo rispettare le sentenze che provengono da magistrati che ci hanno chiesto la tangente (prove della richiesta registrata e invano inviata al Tribunale che ha archiviato tutto, dicendo trattarsi di scherzo!Se noi Yasmin non abbiamo mai subito alcun tipo di ricatto, e’ evidente che i magistrati per non rispettare la legge , si sono fatti gratificare dalla controparte!”Non dite che non e’ vero perche’ la richiesta di tangente fu diffusa tramite un network calabrese.” Ucle Afe

    votiScritto da cristinagiusto — 8 febbraio

    Udite , Udite, Udite:L’Italia non rispetta le leggi ! P.c. Tribunale diritti Umani appello Ucle Afe al Presidente del CSM Con questo principio abbiamo consentito ad Hitler i campi di sterminio e all’invasato Mussolini di piegare gli animi alla retorica dell’obbedienza!Non siamo disabili mentali e non intendiamo rispettare sentenze spazzatura che violano la legge! Chieda a donna Clio, che ne sa abbastanza come femminista, se le piacerebbe assistere alla condizione che eletta presidente al suo posto, venisse pagata , anziche’ come Lei come un impiegato qualsiasi!Stia certo che se Lei permettesse che alla sua consorte fossero scippati 250 milioni di euro, la sua consorte, salirebbe sulla torre del Quirinale ed inveendo contro di Lei ,perderebbe , giustamente,il suo aplomb!Presidente, non faccia finta di non sentire, noi vogliamo il parere di Donna Clio!

    votiScritto da cristinagiusto — 8 febbraio

    Udite , Udite, Udite:L’Italia non rispetta le leggi ! P.c. Tribunale diritti Umani appello Ucle Afe al Presidente del CSM Gentile Presidente CSM on Prof Napolitano, Il Tribunale dei diritti umani afferma che per procedura occorre prima rivolgersi al Presidente del CSM!L’avevamo gia’ fatto invano , quindi siamo costretti a chiedere una risposta pubblica! “Noi Yasmin von Hohenstaufen il cui DNA ribolle del senso della giustizia, consendo al nostro Paese di nutrirsi del patrimonio delle leggi del nostro augusto Avo, abbiamo sempre proclamato che lo spirito Repubblicano e’ irrinunciabile!Noi Yasmin non intendiamo rinunciare allo spirito Repubblicano, ma sfidiamo , fino alla valle di Giosafat chi osa violare leggi ed osare intimidirci! Noi non ci lasciamo intimidire da autorita’senza autorevolezza!Tutto il pianeta conosce la nequizia che ci e’ stata fatta!Per troppo tempo abbiamo invocato inutilmente lo Stato di diritto che ci sta privando della vita, patrimonio, dignita,’e della liberta’ di espressione.Noi non ci pieghiamo , poiche’ esser ribelli per giustizia rinfresca le nostre vene ! Consapevole di essere portavoce di milioni di italiani, oltre che delle Associazioni che presidiamo , vi sollecitiamo ad adoperarVi a porre riparo alla nequizia dei tribunali!Riparate al disonore delle incompatibilita’ violate dal magistrato D’Ambrosio che continua imperterrito a beffarsi della legge, anche sul nostro Castello che intende scipparci,dopo avercelo distrutto, quale signore del terremoto, oltre a privarci del diritto parita’ retribuzione. Non replicate, Eccellenza, che le sentenze vanno rispettate !

    votiScritto da cristinagiusto — 6 febbraio

    Con l’ordinanza dei VVFFdel 5.10.05 , invocati dalla proprieta’ emerge che tutte le milantate sicurezze e stabilita’ , ratificate da vito D’Ambrosio ,erano fasulle , con violazione ordinanza pericolosita’ verso terzi e omissione priorita’ 275/99.Con prot 99/o7 il comune di Fiordimonte ammette che, nonostante regolare domanda dal 98 , la Regione ha estrapolato l’80,ossia il castello dalla connessa porzione 81, escludendola dal finanziamento, nonostante abbia incassato i due miliardi dello Stato, destinati al Castello! Ma se tutti i giorni si protestava e si sollecitava con l’unico riscontro di vedersi querelati da Vito d’Ambrosio che ratificava l’operato della Regione del tutto corretto? Da rassegna Ucle

    votiScritto da cristinagiusto — 6 febbraio

    Lo stesso Architetto Pelliccioni , dichiara che i terremotati delle Marche , escluso gli amici degli amici, sono stati trattati come figli di un Dio minore!Afferma altresi’che ,in qualita’ di perito ha appreso da ex consigliere che la gestione fondi sisima e una vera e propria cupola di terzo livello in associazione a delinquere di stampo mafioso , finalizzato alla truffa. La risposta del Dr Vito d’Ambrosio e’ stata sempre di rigetto alle critiche e ratifica dell’operato del Com e CTS, comune. firmato Arch Pelliccioni Guido

    votiScritto da cristinagiusto — 6 febbraio

    L’Architetto Guido Pelliccioni perito di parte del Castello Hohenstaufen , di cui ci pervengono perizie e dichiarazioni , esposti presentati al Tribunale di Camerino, Al Com e CTS, e al Commissario Straordinario per la ricostruzione post sisma 97, dichiara che invano ha denunciato gli abusi ratificando tutte le sue perizie al Tribunale di Camerino, presso il Maresciallo Vergara che l’ing Spuri si e’ sempre rifiutato di verbalizzare , durante i sopralluoghi Dichiara altresi’ di aver richiesto invano al Presidente della Regione Marche di intervenire(Arch Pelliccioni)

    votiScritto da cristinagiusto — 6 febbraio

    Infatti il parziale intervento sull’81, ristrutturato malissimo , in quanto unicum con l’80, e’ stato disposto solo nell’aprile 2001, nonostante decreti urgenti risalenti a disposizione di puntellamento interno ed esterno del castello dal nov.97. (A fronte 2 miliardi,dal 98, sono stati spesi appena 140 milioni ! )I lavori di puntellamento richiamati ,che dovevano essere esperiti , sotto l’alta supervisione non solo del Comune, ma dal Centro operativo di Muccia , sono stati solo minimali e parziali. Infatti e’ solo stata effettuata semplice copertura , realizzata con struttura di acciaio (moduli da ponteggio tipo Innocenti) ed ondulina polimerica. Da una semplice visita in loco si evince come esistano di fatto danni legittimi preoccupanti arrecati alla proprieta’ dovuti a totale negligenza vigilando ed assoluta inerzia ed inadempienza, omissioni , nonostante plurime segnalazioni e solleciti negli anni . In ragione di cio’ emergono chiaramente in via preoccupante e grave le responsabilita’ degli organi preposti al giusto controllo della vicenda.” In Fede Arch Pellicccioni Guido

    votiScritto da cristinagiusto — 6 febbraio

    Ed ecco quanto denunciava l’arch. Guido Pelliccioni,perito di parte del Castello Hohenstaufen .”Nel corso degli anni successivi allo sciame sismico /97, per totale mancanza ed omissioni da parte degli Organi Istituzionali, tecnici , amministrativi , sia collegiali che monocratici,preposti alla gestione ex post-sisma 97 , il danno subito dagli immobili del Parco Castello Hohenstaufen, di proprieta’ della principessa von Hohenstaufen , e’ stato amplificato a dismisura , rispetto al quadro originario post sisma sett.97.Cio’ attestato e dimostrato da una serie di ulteriori crolli susseguitesi anche all’interno con la perdita di elementi voltati di massima fattura e pregio artistico. Infatti la morfologia strutturale globale , e la matrice muraria in particolare , nel fluire degli anni successivi all’evento sismico 9/97, e’ stata esponenzialmente ammalorata e deteriorata ,rispetto al quadro dei danni determinato dalle ode sismiche richiamate:cio per la totale inerzia , mancata ed omessa solerzia burocratico-interventuale , da parte degli organi succitatamente descritti.L’ampia inerzia richiamata ha causato danni irreversibili.Arch Pelliccioni Guido

    votiScritto da cristinagiusto — 6 febbraio

    Gentile Presidente del CSM Napolitano .Vogliamo il suo parere, pubblicamente! E’ lecito che D’ambrosio non si sia astenuto , nonostante protestata pubblica incompatibilita’ , quale Pm contro de Magistris ,quindi difensore di Mastella ?Il ministro Mastella, infatti, nei giorni immediatamente precedenti ,ha rigettato plurime richieste di ispezioni sull’operato dell’ amministratore Regione Marche D’Ambrosio,in merito a denunce presunta associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzato a truffa su fondi terremotati!

    votiScritto da cristinagiusto — 6 febbraio

    E’ lecito, gentile Presidente del CSM e Della Repubblica(cui siamo sempre grati per aver ,da Ministro dell’Interno, debellato momentaneamente ,con il suo intervento tentativo di usura ed estorsione , ricatto, intimidazioni, minacce di abbattimento immobili storici,su fondi terremotati spettanti di diritto) che il Tribunale Camerino, in una delle tante Querele di D’ambrosio disattenda l’incompatibilita’ protestata dall’interessata, nonostante la Pm POLENZANI abbia dichiarato che Camerino e’ parte lesa nel processo di una giornalista terremotata ,denunciante contro l’operato di D’Ambrosio quale Commisario post sisma,trasformata dalla Polenzani,sistematicamente ,in imputata ,poi pluriassolta da quelli di Ancona e dagli stessi di Camerino .D’Ambrosio dall’ott97 al febbraio 98,nonostante e denunce non e’intervenuto contro le estorisoni in atto(i suoi dirigenti e alto funzionario prefettura , come da registrazione Ucle atti processo,avallavano addirittura, a nome del commissario D’Ambrosio, l’operato degli estorsori, negando esistenza ordinanze e fondi gia’ destinati ai terremotati). D’Ambrosio si degno’ di rispondere solo dopo quattro mesi,quando lo scandalo scoppio’ sulla stampa, ossia con la candida lettera del Dr Oreficini Rosi del 13 febbraio 98 e quella successiva del funzionario della prefettura Verrecchi che fino a pochi giorni prima , come da registrazione Ucle, aveva non solo negata ordinanza essere di sua competenza, ma sollecitato a rispettare richieste estorsive del Comune di Fiordimonte.

    votiScritto da cristinagiusto — 6 febbraio

    Il CSM , ad oggi, e’ muto, sordo e cieco a questa richiesta di imparzialita’!Il presidente del CSM deve darci una risposta chiara ed inequivocabile pubblicamente ! Ci dica Presidente ,il suo verdetto e’ per noi “Ipse dixit! “: “E’ lecito ad un giudice ,come Vito D’Ambrosio, pluriquerelante contro una persona che deve giudicare in un processo civile di lavoro , ignorare l’incompatibilita’ protestata dalla parte interessata?”Il suo consigliere alla giustizia Dr d’Ambrosio non ci ha risposto, da quando Ella si e’ insediato nel Quirinale!Vogliamo sapere se un Presidente della Repubblica e CSM in Italia ha il potere di far rispettare norme e leggi irrinunciabili ed imperative nello stato di diritto! Diversamente tutti sapremo che in Italia e’ stata ratificata l’anarchia giudiziaria!”

    votiScritto da cristinagiusto — 5 febbraio

    Noi Le chiediamo quale presidente CSM di intervenire!Esserci affidati a richieste di ispezioni sul’operato di D’Ambrosio,presso il Ministro Mastella e’ stata una vera jattura, poiche’ il “marchio del sospetto di un baratto ” adombrera’fino alla fine dei tempi ,il giudizio relativo al Pm De Magistris se si pensa che , contemporaneamente al rigetto di esse ispezioni, D’Ambrosio diventava il difensore di Mastella contro il PM de Magistris!E’ stato vano denunciare preventivamente l’incompatibilita’ da fonti diverse!de Magistris si e’ sentito condannare da dissertazioni pseudofilosofiche di opinabili concezioni sull’identikit del magistrato, griglia eristica pretestuosa, per assoggettare la verita’ alla faziosita’ servile del pretesto burocratico.Secondo D’Ambrosio, l’erede di quel giurista De Magistris che stese i prologhi delle Costituzioni Federiciane con Pier Delle Vigne , di quel De Magistris che Federico II nomino’ conte Paladino della giustizia, concedendogli l’arma del Leone di Salomone ed il motto “Giudica con giustizia”necessita di strigliate , quasi fosse neofita allievo di quella magnificenza giuridica del suo avo che traspare ancora nell’archivio vivo di Luigi de Magistris, ma anche in tutti i codici del mondo intero?E che D’Ambrosio lo bacchetta perche’ non ha bussato prima al club deipresunti ladri per chiedere loro:”scusi e’ lecito indagare sul club dei presunti ladri?

    votiScritto da cristinagiusto — 4 febbraio

    Con l’ordinanza dei VVFF emerge che tutte le milantate sicurezze e stabilita’ erano fasulle , con violazione ordinanza pericolosita’ verso terzi e omissione priorita’ 275/99.Con prot 99/o7 il comune di fiordimonte ammetteche nonostante regolare domanda dal 98 , la Regione ha estrapolato erroneamente l’80,ossiail castello dalla connessa porzione 81, dimenticando di ammetterla a finanziamento. Ma se tutti i giorni si protestava e sollecitava con l’unico riscontro di vedersi querelati da Vito d’Ambrosio che ratificava l’operato della Regione del tutto corretto?Intanto sono scomparsi duemilardi , destinati al Castello dallo Stato, dal 98 ed i legali della Regione si rifiutano di dare una risposta persino al giudice dssa Silvestri tribunale civile Ancona!

    votiScritto da cristinagiusto — 4 febbraio

    L’arch Pelliccioni denuncia ritardo di cinque anni persino per interventi disposti con decreto urgentissimo,sin dal nov 97 ,come puntellamenti , interni ed esterni al castello,faziosamente omessi con il pretesto di mancato invio liberatoria,addirittura riscontrata con accettazione, mentre la protezione civile asserisce invece che sarebbe arrivata ,ma firmata da persona non delegata. Ma se era la proprietaria che ha firmato?

    votiScritto da cristinagiusto — 4 febbraio

    L’Architetto Pelliccioni denuncia, in un centinaio di controperizie che, per le totali omissioni, inadempienze ,mancata solerzia burocratico-interventuale , da parte degli organi succintamente descritti ,l’ampia inerzia richiamata ha causato danni irreversibili. Ma le proteste della proprieta’ , dell’Ucle e periti hanno raccolto solo querele da parte di Vito d’Ambrosio che ha ratificato corretto l’operato della regione Marche, asserisce dopo attento controllo.Ma quale controllo?Il CTS di nascosto , senza la presenza del perito di parte , violando ogni norma, ascolta l’opinione del controllato Com e lo dichiara corretto.Nonostante l’Ispettore Javolella abbia dichiarato nell’ispezione del 2002 che i controlli fossero meramente formali e cartacei ,ed affidati a mero controllo amministrativo dell’Ispettore Bartolomeo che autodenuncia la propria incompetenza tecnica, la Regione Marche avalla come corretto l’operato del Com!

    votiScritto da cristinagiusto — 4 febbraio

    Ed ecco quanto denunciava l’arch. Guido Pelliccioni,perito di parte del Castello Hohenstaufen .”Nel corso degli anni successivi allo sciame sismico /97, per totale mancanza ed omissione da parte degli Organi Istituzionali, tecnici , amministrativi , sia collegiali che monocratici,preposti alla gestione ex post-sisma 97 , il danno subito dagli immobili del Parco Castello Hohenstaufen, di proprieta’ della principessa von Hohenstaufen , e’ stato amplificato a dismisura , rispetto al quadro originario.Vieppiu’ migliaia di perizie , esposti , raccomandate , telegrammi sono stati inviati alla regione marche, ma il Dr Vito D’ambrosio ha sempre dichiarato corretto l’operato del Com -CTS smantellato invece dai VVFF chiamati dalla propreita’ il 5 ott.05, tramite decreto generale di pericolosita’,con divieto accesso:dopo 11 anni nemmeno una porziuncola di un castello di circa settemila mq di immobili e’ agibile!Un patrimonio inestimabile distrutto .

    votiScritto da cristinagiusto — 4 febbraio

    L’Architetto Guido Pelliccioni perito di parte del Castello Hohenstaufen , e di altri terremotati , che in dichiarazione notoria , trasmessa anche al Tribunale di Camerino, rende noto di aver appreso quale teste che la gestione della ricostruzione post sisma si profilerebbe come una sorta di vera e propria associazione a delinquere di stampo mafioso,dichiara l’impossibilita’ di espletare anche la sua funzione di perito, in quanto il Com non ha mai verbalizzato le sue controdeduzioni tecniche , mentre le riaperture istruttoria del CTS, violando la legge, sono state effettuate di nascosto, senza perito della proprieta’.Cio’ allo scopo di farla trovare di fronte a fatti compiuti.(arch Pelliccioni)

    votiScritto da cristinagiusto — 4 febbraio

    riceviamo all’Associazione “Ecolegalita’ “di Cristina Giusto la segnalazione del blog voglio scendere: http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/post/1758953.html

    votiScritto da cristinagiusto — 3 febbraio

    Riceviamo e pubblichiamo:”Siamo convinti che se effettivamente la principessa Yasmin non avesse subito rappresaglie per 10 anni da D’Ambrosio,non avrebbe mai denunciato lo stesso a Strasburgo.E’ troppo!Sono una terremotata ed ho assistito a tutto il conforto che L’Ucle ha arrecato ai terremotati, per difenderli dagli abusi. La principessa, che si salvo’ per miracolo dal sisma, paga solo per la sua generosita’ e coraggio!E’ stato un angelo consolatore!”Ricordiamo che nella prima decade di settembre 97, arrivo’ nel Castello e lo apri’ per l’inaugurazione del Centro Internazionale della Pace, destinandolo in gran parte ai meno fortunati e disabili.Nel castello stava per sorgere la sezione italiana del Tribunale diritti Umani Strasburgo.L’hanno presa di mira anche perche’ riscuote amore e consensi sulla folla e faceva paura ! M.C.

    votiScritto da cristinagiusto — 3 febbraio

    Denunciato Vito D’Ambrosio e Mastella , di aver patteggiato per scongiurare diverse Ispezioni del Ministero Giustizia , sulla scriteriata gestione di D’Ambrosio fondi sisma Marche.Denuncia di associazione a delinquere contro Mastella e D’Ambrosio,i(l quale avrebbe dovuto astenersi dal rappresentare l’accusa del Pm De Magistris, a seguito denunce di incompatibilita’, per richieste ispezioni in corso respinte da Mastella!) unitamente ai vertici della regione Marche, al Com e CTS Marche e a funzionari della Protezione civile di Roma di Associazione a delinquere finalizzata a truffa , falso, abuso di potere, omissioni, inadempienze, travisamenti programmati, estorsione, usura , in ricostruzione a rischio e pianificata strategia di sequestro ed espropriazione case e dimore storiche di terremotati, in ricostruzione a rischio. L’Ucle ha presentato un dossier a Strasburgo, denunciando l’Italia di omissione e diniego giustizia .

    votiScritto da cristinagiusto — 3 febbraio

    De Magistris for ever! ) De Magistris: “È il momento che ognuno faccia qualcosa, in questa devastante deriva etica e pericoloso decadimento dei valori, divenendo protagonista per contribuire al bene della collettività e del prossimo, non lasciando l’Italia nelle mani di manigoldi, affaristi e faccendieri”

    votiScritto da cristinagiusto — 2 febbraio

    Le sentenze non siano allora piu’ emanate “in nome del Popolo italiano ,che deve vigilare sull’uso che i giudici fanno del suo nome!” “Diffidiamo AGCOM dal ricorso selettivo “rischio spettacolarizzazione giustizia!”La presidente Comitato Internazionale diritti umani ,prof Yasmin von Hohenstaufen , in merito a censure dell’AGCOM , sul caso De Magistris- Santoro, denuncia all’Aja e a Strasburgo un ulteriore attentato ai diritti fondamentali dell’uomo , attraverso intimidazioni e censure a giudici e giornalisti ,sulla liberta’ di stampa ed espressione e sulla trasparenza della comunicazione, in quanto si vuole escludere il popolo dal controllo democratico della trasparenza sulla giustizia !” (Europress)

    votiScritto da cristinagiusto — 2 febbraio

    Yasmin von Hohenstaufen ,presidente di Free Press Association, ricorda che la nomina l’Agcom e’ di per se stessa soggetta al legittimo sospetto che le decisioni “siano risultante algebrica di baratti.”Non vogliamo politici ,ma grandi Saggi all’Agcom! (europress)

    votiScritto da cristinagiusto — 2 febbraio

    Denunciato Agcom :intimidisce liberta’ di stampa :“Presidente Calabro’ ,se ha coraggio, faccia passare in Tv il comunicato Ucle e dei terremotati Marche sulla incompatibilita’ di D’Ambrosio quale accusatore di de Magistris, e poi ha diritto di sentenziare ! ““

    votiScritto da cristinagiusto — 1 febbraio

    La giornalista Yasmin, che ha vinto tutte le cause promosse dalla Pm Polenzani a tutela di D’Ambrosio, ha dimostrato che il falso, truffa estorsione ed usura erano stati praticati dalla P.A. Marche , ed avallate dal Presidente D’Ambrosio , il quale, ratificando omissioni ed inadempienze , tentativi di estorsione ed usura, ha ratificato sicurezza e stabilita’ fasulla, smantellata poi da VVFF chiamati dalla proprieta’ .Provvedimento disciplinare altresi’ per legittimo sospetto che D’Ambrosio VOGLIA impadronirsi del Castello, tramite uso deterrente ed estorsivo della giustizia.

    votiScritto da cristinagiusto — 1 febbraio

    sollecitasi al presidente Napolitano provvedimento disciplinare contro Vito d’Ambrosio ,per continuato abuso del suo ruolo di magistrato, quale deterrente per evitare indagini e critiche sul suo operato.quale commissario terremoto , unitamente alla Pm Cristina Polenzani di Camerino sua collega,la quale pur avendo concluso che parte offesa era il Tribunale di Camerino ,non ha rimesso il processo a circoscrizione competente, unitamente al giudice Dragonetti di Camerino.

    votiScritto da cristinagiusto — 1 febbraio

    La Presidente prof Yasmin von Hohenstaufen Aprile di Buren Anjou Puoti von Canmore (Ucle la cui sede in Italia era nel Castello Hohenstaufen di Alfi Fiordimonte ) sollecita al Presidente del CSM Napolitano provvedimenti disciplinari nei confronti di Vito D’Ambrosio, per abuso di potere , non essendosi astenuto nel processo contro De Magistris, per gravi incompatibilita’, essendo in corso richieste ispezioni circa il suo operato commissario Straordinario post sisma Marche presso Mastella.A prescindere che l’esito possa essere lo stesso nei confronti di De Magistris , cio’ non sana le nullita’.

    votiScritto da cristinagiusto — 1 febbraio

    Ucle richiede al Presidente Napolitano provvedimento disciplinare : D’ambrosio quale Pm nel Processo8parita’ retribuzione) Cassazione Lavoro Selezione della Presidente e General Manager Yasmin, avrebbe dovuto astenersi, dopo esplicita denuncia della giornalista che aveva denunciato , per diffamazione, in quanto , a suo dire , l’operato del com e della Regione era corretto, cosa risultata poi assolutamente falsa!La denuncia di D’ambrosio era relativa all’espressione amici di Merenda a lui rivolta,usata da pubblicisti dell’Ucle in alcuni telegrammi , ma non erano riferite a Pacciani, bensi’ al costruttore conte Tito Merenda il quale con i suoi amici ricostrui’ Forlimpopoli, nel 1070 , creando una babele! Evidentemente D’Ambrosio preferisce identificarsi in Pacciani!

    votiScritto da cristinagiusto — 1 febbraio

    iVito D’ambrosio non spiega come ha speso i due miliardi che lo Stato aveva destinato al castello della Principessa Yasmin. (oggi ne occorrono il triplo per l’aggravamento dopo 10 anni di ritardo)Certo a Sensi della Roma ,che non era terremotato ,hanno regalato circa sette miliardi ,per restauro di un castello dei Paparelli, scippato con falso d’Asta(risulta dalla sentenza dei giudici, a seguito querela della prof Paparelli)

    votiScritto da cristinagiusto — 1 febbraio

    Chi e’ questo alto funzionario della Regione Marche , molto comprensivo , che tramite vari periti fa ventilare , con tono paternalistico , che la soluzione forse sta nell’acquisto del Castello Hohenstaufen(da loro distrutto)da parte di questo alto funzionario ad un modico prezzo, visto come lo hanno ridotto, ma con scrittura privata tramite prestanome, che non compare,per ricostruirlo senza limite di contributo , a nome della principessa Yasmin ,cui spetta il contributo, ma una volta ricostruito apparterrebbe a questo alto personaggio della Regione Marche!Vuoi vedere che questo personaggio e’ proprio Vito D’Ambrosio? Certo che solo un commissario del terremoto avrebbe avuto il potere di ricostruirlo in pochi mesi , spendendoci cifre senza limite, ma per se’!

    votiScritto da cristinagiusto — 1 febbraio

    In ballo vi erano 250 milioni di euro ed un pacchetto azionario ,da rivalutare , essendo la principessa Yasmin anche azionista della multinazionale : un pacchetto da rivalutaree dal 1982!Selezione ha avuto tutto il tempo per mutare proprieta’…

    votiScritto da cristinagiusto — 1 febbraio

    Gentile Presidente Napolitano, Ella sa che vi erano in corso richieste di ispezioni presso Mastella, su Vito D’Ambrosio ,in merito al ruolo di Gestore dei fondi sisma, ma anche in merito all’incompatibilita’( gravissima inimicizia, per querele e controquerele in corso tra la principessa Yasmin e D’Ambrosio )quale Pm nel processo di revisione in Cassazione Lavoro circa la richiesta parita’ retribuzione (Studio Avv.ti Bonaiuti), a seguito ben quattro sentenze passate in giudicato ,che glorificavano il ruolo della principessa Yasmin von Hohenstaufen di estremo vertice e di General Manager Presidente della multinazionale Usa Reader’s Digest .

    votiScritto da cristinagiusto — 1 febbraio

    Ci sorge il sospetto che il ruolo di giudice induca D’Ambrosio, non solo ad usare la giustizia quale deterrente :ogni denuncia trasforma l’accusatore in imputato , tramite la sua amica Pm di Camerino, ma a costituirsi anche parte civile,nella speranza di impadronirsi prima del Castello. Presidente Napolitano , comprendiamo il suo disagio, ma di fronte al Tribunale della Storia, non c’e’ dubbio che Lei, se non si premura di mettere a fuoco abusi ed incompatibilita’ di D’Ambrosio, risultera’ che ha ratificato una ignominia:Questo non Le si Addice, poiche’ ella per istinto e’ sempre dalla parte del giusto!Non e’ solo il Castello con i dipinti di Fabullus a crollare, ma lo stesso Tempio di Salomone della Giustizia! Salvi se stesso e la sua coscienza!I giovani possono comprendere anche inesorabili ragioni di Stato ,per tollerare la sua indifferenza, ma sara’ deleterio procurare una delusione , in merito alle aspettative che nutrono nei suoi confronti! Su, via, Presidente Napolitano, non puo’ rischiare la sua credibilita’ per Vito D’Ambrosio!Non e’ mica Carla Bruni!

    votiScritto da cristinagiusto — 31 gennaio

    Periti di parte , consiglieri , migliaia di terremotati , ordini professionali ingg ed architetti ,denunciano invano che e’ in atto una associazione a delinquere di stampo mafioso , di terzo livello, da parte della Regione Marche , che trova la ratifica presso il vertice della protezione civile ed addirittura presso ministri dell’interno (CDL)che nulla hanno fatto, in passato!Prima di andare al governo, infatti, denunciavano gli scandali della giunta rossa Marche , in merito al terremoto ,salvo poi trasformare i fatti, in arma di baratto!

    votiScritto da cristinagiusto — 31 gennaio

    Ecco alcuni casi di folle gestione del danaro pubblico, praticato dai signori del terremoto Marche! http://www.mondocasablog.com/2007/09/20/decennale-terremoto-marche-e-umbria-dati-in-sintesi/

    votiScritto da cristinagiusto — 31 gennaio

    Tutte le querele dei legali del Castello Hohenstaufen, archiviate! Ulteriori 11 anni di abusi , errori, travisamenti , inadempienze, falsita’, omissioni , ratificate quale “operato corretto da Vito D’ambrosio, che continua a costituirsi parte civile , sono giudicati dal tribunale di Camerino ed Ancona, al massimo errori in buona fede ,del Presidente D’ambrosio, Commissario Straordinario per il terremoto, privi di dolo .

    votiScritto da cristinagiusto — 31 gennaio

    Come da atti giudiziari, la segreteria di D’Ambrosio e Prefettura , negarono tali fondi e l’ordinanza pericolosita’ verso terzi. Solo quando L’Ucle denuncio’ sulla stampa il caso , con prove registrate del tentativo di usura dal 13 febbraio 98 ,cominciarono a ricordarsi che effettivamente spettava al Comune e alla Prefettura riparare i danni!Il tecnico comunale aveva avvertito:se vi ribellate non vedrete poi … piu’ una lira!Parti’ la raffica giudiziaria di d’Ambrosio , tramite una sua amica Pm di Camerino!Risulto’ che tutti avevano mentito e revocato illegittimamente la residenza e praticato realmente estorsione ed usura, ma i giudici , pur assolvendo l’Ucle , che ha sede nel Castello , ormai distrutto, giustificarono il tentativo di estorsione, usura , falso ,avallato dal Presidente, quale privo di dolo!

    votiScritto da cristinagiusto — 31 gennaio

    Trattasi di rappresaglia , infatti tutto comincio’ nell’ott. 97 , quando Vito D’Ambrosio ,nonostante centinaia di proteste, non intervenne , consentendo per quattro mesi ai suoi collaboratori di invitarci ad adeguarci alle richieste del Comune di Fiordimonte che, negando i fondi spettanti di diritto , gia’ stanziati dallo stato, voleva indurre ,tramite minacce di abbattimento del castello Hohenstaufen, a riparare personalmente i danni verso terzi, contraendo prestiti ad usura presso il sindaco.

    votiScritto da cristinagiusto — 31 gennaio

    Sanno solo rispondere che i soldi della principessa Yasmin non ci sono piu’ , asserendo cosi’ che hanno violato la legge, tanto piu’ che e’ proprio il Comune di Fiordimone che dichiara che erroneamente la regione non ha messo in ricostruzione il Castello Hohenstaufen part.80, e che hanno omesso la 275/99 e 268/97 art. 10 pericolosita’ verso terzi.

    votiScritto da cristinagiusto — 31 gennaio

    I fondi dello Stato , destinati a precise finalita’, per cui erano state stanziati ,non possono essere destinati altrove. Ma il problema e’ che se dovesse dare tale cifra dopo 11 anni ( cifra non erogata a causa di narcolessi …) per ulteriori danni derivanti dal ritardo, la cifra lievita spaventosamente… i legali della Regione Marche non rispondono su come li hanno spesi!

    votiScritto da cristinagiusto — 31 gennaio

    Vito D’Ambrosio non ha ancora spiegato che fine hanno fatto i due miliardi che lo stato ha destinato al Castello Hohenstaufen di Alfi di Fiordimonte: nemmeno davanti al giudice d.ssa di Silvestro Tribunale Civile di Ancona!Al Tribunale di Camerino ha invece inviato certificato medico. Ma era molto distratto , D’Ambrosio, quando hanno stanziato per il sig Sensi della Roma sei miliardi circa:Sensi che non era terremotato e dopo il sisma ,con falso d’asta, el’appoggio delle istituzioni marchigiane ,scippa il Castello Beldiletto ai Paparelli , ricostruendolo per se’

    votiScritto da cristinagiusto — 31 gennaio

    da europress :Il Comitato int.Diritti Umani di cui e’presidente la prof Yasmin von Hohenstaufen Aprile di Buren Anjou Puoti Canmore , e’ grato al Presidente Napolitano, per aver mobilitato i suoi collaboratori che ci hanno assicurato la massima attenzione.Non tocca pero’ a noi , far valere eventuale incompatibilita’, per noi lapalissiana, ictu oculi, relativa al ruolo di Vito D’Ambrosio ,nel processo al CSM De Magistris, se non la rileva l’interessato che ci sembra , in modo ortodosso l’abbia comunque ventilata nelle sue dichiarazioni al Velino.Noi vogliamo garanzia di trasparenza, cosa impossibile in quanto e’ il ruolo di Vito D’Ambrosio che getta il sospetto che gli errori dei suoi amministratori, o di alcuni pm di Camerino ,siano solo volti a preservare impunita’ per gli abusi della Regione Marche.Non e’ possibile che i suoi amministratori abbiano distrutto il Castello Hohenstaufen ,vite, patrimoni ,per 11 anni, e che sbaglino sempre in buona fede , unitamente ai giudici!Non e’ possibile che un politico come D’ambrosio che non ha tenuto fede alle sue promesse ,non possa essere criticato, poiche’ querela sempre!La sua opera di magistrato non puo’ interferire in merito al suo operato di politico :tratterebbesi di uso deterrente della giustizia ! “Noi non siamo piu’ disposti a tollerare intimidazioni e minacce, e la circostanza che si vociferi che un alto Rappresentante (?) della Regione abbia perseguitato la proprieta’ per sfibrarla nel tentativo di scipparle Castello Hohenstaufen , e’ inquietante !”Come dimenticare che V. D’Ambrosio, ha privato di 250 milioni di euro la principessa Yasmin,Presidente di Selezione, per non essersi astenuto,i quale giudice in Cassazione,per inimicizia, in merito al suo rigetto parita’ retribuzione donna General Manager Selezione R.D.e membro del CBB, quindi azionista.Ma avesse qualche oscuro conto in sospeso?

    votiScritto da cristinagiusto — 30 gennaio

    Vito D’Ambrosio costituitosi parte civile nei confronti di terremotati sfrattati e baby pensionati, vittime della sua gestione, non puo’ ritenersi offeso , quale politico- presidente della Regione Marche per aver disatteso e tradito le promesse fatte!http://www.ansa.it/opencms/export/si…_10523793.htmlDire buffone a un politico non è un reato.

    votiScritto da cristinagiusto — 29 gennaio

    Con i fondi ricavati la principessa Yasmin intende porre riparo all’Enciclopedia del dissesto nei confronti di tutti i terremotati delle Marche,provocato dalla gestione del Presidente Vito D’Ambrosio, come emerge dalle richieste di ispezioni , che Mastella ha respinto.

    votiScritto da cristinagiusto — 29 gennaio

    L’asta su Seborga e isola di Dino, comincia con principi regnanti e non (per pertinenza di vicinato I Grimaldi, Borboni, Savoia), trascorsi dieci giorni , sara’ aperta ad altri casati d’Europa( email su http://www.hohenstaufen.org.uk oppure http://www.federicostupormundi.it) delegato arch Pelliccioni

    votiScritto da cristinagiusto — 29 gennaio

    “Dino e Seborga sono miei e sono all’asta e saranno principati autonomi dall’Italia!Trattasi di patrimonio dinastico , demanio pubblico, su cui non ricade l’uso capione.Chi non e’ d’accordo a tale decisione, faccia le valigie da Seborga .Chi occupa abusivamente l’isola di Dino(CS) e’ invitato ad andarsene! Rischiano una denuncia collettiva per appropriazione indebita! ”

    votiScritto da cristinagiusto — 29 gennaio

    Lo Stato Italiano ha distrutto il Castello Hohenstaufen nel Principato di Alfi privandomi della mia dimora per 11 anni e revocandomi dolosamente la residenza nella mia proprieta’, imponendomi 10 anni di ingiuste cause, vinte, ma ha distrutto comunque irrimediabilmente un patrimonio inestimabile,di oltre 25 milioni di euro, nonostante inagibile. Sono disgustata di apprendere che proprio un alto funzionario lo abbia escluso dalla ricostruzione , per scipparlo…(chi sa se e’D’Ambrosio?) della Regione intenda acquistarlo per poco strozzandomi!Sotto il Castello infatti vi sono resti preromani e realta’ ipogee straordinarie che appartengono al nucleo del parco per km. Allora io privo lo stato italiano di due siti:Seborga e l’isola di Dino:sono miei , lo stato italiano mi dimostri il contrario!

    votiScritto da cristinagiusto — 29 gennaio

    Lo Stato Italiano ha distrutto il Castello Hohenstaufen nel Principato di Alfi privandomi della mia dimora per 11 anni e revocandomi dolosamente la residenza nella mia proprieta’, imponendomi 10 anni di ingiuste cause, vinte, ma ha distrutto comunque irrimediabilmente un patrimonio inestimabile,di oltre 25 milioni di euro, nonostante inagibile. Sono disgustata di apprendere che proprio un alto funzionario(D’Ambrosio?) della Regione intenda acquistarlo per poco strozzandomi!Allora io privo lo stato italiano di due siti:Seborga e l’isola di Dino:sono miei , lo stato italiano mi dimostri il contrario!

    votiScritto da cristinagiusto — 29 gennaio

    … privandoci in primis di 500 miliardi, e del diritto alla parita’ retribuzione quale General Manager e Presidente di Selezione dal Reader’s Digest, poiche il Pm Vito d’Ambrosio in Cassazione, non si e’ astenuto per incompatibilita’ derivante da gravissima inimicizia, riteniamo di non voler piu’ ritenirci sudditi della malagiustizia!Lo Stato Italiano consente a Vito d’Ambrosio di ditruggere la mia proprieta’ ,il Castello Hohenstaufen , che anche diroccato da dieci anni di incuria dei signori del terremoto,ha un valore inestimabile?Ci vediamo costretta a dire allo Stato Italiano:Redde quod Debes!E poi ti saluto Italia!Lo Stato Italiano , non ha tutelato il mio diritto al lavoro, ne’ il mio diritto alla casa! Non ho piu’ alcun obbligo verso questo Stato ! E’ stato sordo, muto e cieco a 11 anni di appelli dei terremotati!Un processo di lavoro e’ durato 25 anni!

    votiScritto da cristinagiusto — 29 gennaio

    La principessa Yasmin von Hohenstaufen Avril de Burey d’anjou April de Bretagne Puoti Canmore, sancisce l’indipendenza del Principato di Seborga e dell’Isola di Dino, diffidando L’Italia all’Onu, per qualsiasi tipo di ritorsione!Sono beni dinastici e l’Italia non puo ‘intromettersi in beni privati ,in quanto non subiscono , quale demanio pubblico, l’uso capione! Lo Stato Italiano non fa rispettare la legge e pecca di abuso di potere?Me ne andro’ dall’Italia! Noi Yasmin von Hohenstaufen all’avanzar della marea della corruzione in atto che non consente piu’ il rispetto dei diritti dei piu’ deboli e dei diritti umani , consapevole che lo Stato Italiano nei nostri confronti e’ stato patrigno

    votiScritto da cristinagiusto — 28 gennaio

    denunciatecitutti, 28. Gennaio 2008, 15:32 Riportiamo qui di seguito alcune dichiarazioni inequivocabili ,rese dall arch Pelliccioni, consulente di M.C,in attestati sottoscritti e perizie trasmesse , isin dal maggio 2004,alle procure competenti,circa un centinaio, ratificate addirittura presso la procura di Camerino ed inviate ripetutamente ,nella seconda decade del 2007 al Ministro Mastella a supporto della richiesta ispezione per diversi casi ,sull’operato della Regione Marche. Il perito Pelliccioni,dopo aver elencato nelle controperizie , tutti gli errori e l’incuria , con tutte le inadempienze del Com e regione Marche , in attestato datato 6 maggio 2004,dichiara di aver rilevato ,nei colloqui intercorsi con assistito C.M. ,la definizione delle istituzioni amministrative della regione Marche e il C.O.M. con il suo gruppo dirigente come a un “vero e proprio terzo livello “a stampo economico criminale , paragonabile ad una vera e propra cosca mafiosa.”firmato arch G. Pelliccioni di A.P: ” Come mai il Presidente D’Ambrosio, nella primavera del 2004,si offende per metafore letterarie storiche ,di pubblicisti dell’Ucle e non per le etichette sul suo operato attriuite da chi definisce l’operato della regione Marche ,da lui stesso ratificato come corretto, come quello di cosca mafiosa di terzo livello?Forse colpisce l’Ucle perche’ una organizzazione internazionale che non riesce a controllare e perche’ troppo visibile? COME MAI Mastella che ha esaminato un’alluvione di denunce e richieste di ispezioni sull’operato di Vito D’Ambrosio ,proprio dopo che si profilavano denunce di incompatibilita’quale Pm CSM contro De Magistris , ha tempestivamente replicato “non essere di sua competenza, o archiviato e dichiarato corretto l’operato di D’Ambrosio?

    votiScritto da cristinagiusto — 28 gennaio

    JAS von Hohenstaufen eccepisce nullita’ sentenza su De Magistris per incompatibilita’ d’ambrosio(beneficiato da Mastella di rigetto ispezioni sul suo operato sisma marche97) votiScritto da cristinagiusto — ieri alle 19:57 Lettera aperta al Presidente del CSM Napolitano (Europress) Un appello della Presidente del Gran Magistero delle Costituzioni Federiciane prof Yasmin von Hohenstaufen, al Presidente della Suprema Corte di Cassazione, al vicepresidente on Mancino e al Presidente del CSM prof. on Napolitano.

    votiScritto da cristinagiusto — 27 gennaio

    http://www.noipress.it/attualita/DettaglioNewsStampa.asp?stampa=YES&ID_NEWS=6331&makecomment=1

    votiScritto da cristinagiusto — 25 gennaio

    De Magistris , maestro di legalita’ ! Sinceramente siamo preoccupati per il futuro del Pm de Magistris. Se non opera un salto di qualita’ rischia di essere schiacciato dalla rappresaglia in corso. Non bastera’ difendersi attraverso mezzi ordinari, perche’ finirebbe con il soccombere ed ecco perche’ occorre mobilitarci affinche’la sua sconfitta sia trasformata in vittoria della legalita’ e della trasparenza. Solo attraverso legalita’ e democrazia avremo un futuro per la calabria e per il sud. Se il Nostro Maestro e’ pronto, siamo gia’ disponibili a offrirgli sostegno.Riteniamo di poter dare uno sbocco anche ai ragazzi di Locri, sostenendo il nostro maestro! Fra qualche giorno formalizzaremo pubblicamente la nostra proposta ed invito attraverso i media a rappresentarci. Ci auguriamo che il nostro Maestro aderisca! Un gruppo di ammiratori devoti alla vera giustizia. rassegna blogg

    votiScritto da cristinagiusto — 25 gennaio

    De magistris , maestro di legalita’ e v De Magistris, il nostro Maestro di giust Sinceramente siamo preoccupati per il futuro del Pm de Magistris. Se non opera un salto di qualita’ rischia di essere schiacciato dalla rappresaglia in corso. Non bastera’ difendersi attraverso mezzi ordinari, perche’ finirebbe con il soccombere ed ecco perche’ occorre mobilitarci affinche’la sua sconfitta sia trasformata in vittoria della legalita’ e della trasparenza. Solo attraverso legalita’ e democrazia avremo un futuro per la calabria e per il sud. Se il Nostro Maestro e’ pronto, siamo gia’ disponibili a offrirgli sostegno.Riteniamo di poter dare uno sbocco anche ai ragazzi di Locri, sostenendo il nostro maestro! Fra qualche giorno formalizzaremo pubblicamente la nostra proposta ed invito attraverso i media a rappresentarci. Ci auguriamo che il nostro Maestro aderisca! Un gruppo di ammiratori devoti alla vera giustizia.

    votiScritto da cristinagiusto — 24 gennaio

    L’on Ciccioli (An) ha presentato una interpellanza urgentissima per incompatibilita’ politica di Vito d’Ambrosio, ex presidente Regione Marche ,giunta rossa,quale Pm contro de Magistris. Ma l’ha subito ritirata!L’ha ritirata perche’ ha avuto qualche ricompensa o perche’ si e’ accorto che a ratificare i danni ricostruzione post sisma c’erano anche i suoi?Ecco perche’ ne’la destra, ne’ la sinistra, sposa la causa delle vittime del terremoto!

    votiScritto da cristinagiusto — 24 gennaio

    E’questo e’ l’inganno:a ratificare l’operato del Dottor D’Ambrosio e’ stata una corruzione bipartisan . Infatti le denunce di violazione della legge 61/97 e inadempienze ed omissioni furono invano vagliate da Scajola e da Pisanu e poi ratificate da Bertolaso:tutti hanno ritenuto valido il suo operato! Non e’ questione di schieramento politico,ma di una cupola affaristica trasversale. Berlusconi , ritenuto il salvatore dai terremotati, ha trasformato le denunce in merce di scambio o ricatti sulla pelle dei terremotati. Non a caso i suoi uomini hanno insabbiato tutto!E’ lo stesso Ordine degli architetti ed ingegneri di Mc nel 200 a denunciare ricostruzione a rischio , pur di abbassare i livelli danni, si e’ arrivato ad escludere dalla ricostruzione ,seminterrati, interrati, sottotetti, inserendo arbitrariamente griglia non previsre dalla legge 61, il cui obiettivo e’ che il contributo sia idoneo alla finalita’ della sicurezza, stabilita’ agibilita’ abitabilita’, cosa disattesa dalla Regione Marche.

    votiScritto da Merkwuerdigliebe — 24 gennaio

    Un esempio per tutti i magistrati. Chi metta i bastoni fra le ruote alla sinistra, sia professionalmente rovinato. Un altro esempio della miseria morale dell’era di Prodi.

    votiScritto da cristinagiusto — 24 gennaio

    La principessa Yasmin ,presidente Comitato Internazionale DirittiUmani pronipote di Federico II,denuncia il dr Vito D\’Ambrosio all\’Aja e a Strasburgo, per violazione liberta\’di stampa ed espressione,nell\’uso intimidatorio della giustizia! \”Noi Yasmin ,Serva dei Servi del Signore,non intendiamo subire intimidazione da nessuno quando tuteliamo i diritti umani!\” La prof Yasmin ,giornalista,presidente del Comitato internazionale diritti umani ha denunciatoal Parlamento di Strasburgo ,a Napolitano e all\’ordine nazionale dei Giornalisti ,una presunta opera di intimidazione da parte del magistrato Vito D\’Ambrosio ,a seguito del legittimo sospetto espresso circa la incompatibilita\’del Magistrato a difendere Mastella,il quale ha rigettato ispezioni sul suo operato in merito al sisma Marche.La giornalista Yasmin von Hohenstaufen Aprile di Burey Anjou Puoti ha dovuto rinunciare , unitamente agli assistenti ,giorno 23.gennaio 08 all\’invio di un telegramma dalle poste di Via De Angeli, Milano,per strano blocco telematico durato ore ,ma che cessava appena usciva .E\’certo che e\’ stata seguita da agenti in borghese e che e\’ in atto rappresaglia anche su persone familiari.La giornalista denuncia le forze dell\’ordine di Milano e Carabinieri di Moscova di complicita\’nell\’opera di rappresaglia di D\’Ambrosio:non a caso una delle richieste di ispezioni sul sisma per D\’Ambrosio era firmata dalla giornalista.D\’Ambrosio secondo l\’Ucle avrebbe dovutoastenersi per grave inimicizia in merito al rigetto parita\’retribuzione Top Manager multinazionale Reader\’s Digest ,rigettata da D\’Ambrosio,con perdita 25 milioni di euro circa.Mentre avrebbe dovuto astenersi quale accusa contro De Magistris anche per la vicenda delle ispezioni in corso richieste da Ucle terremotati a Mastella

    votiScritto da cristinagiusto — 24 gennaio

    La principessa Yasmin presidente comitato internazionale diritti umani denuncia Vito D’Ambrosio all’Aja e a Strasburgo violazione liberta’ di stampa Il Presidente del Comitato internazionale diritti umani ha denunciato A Napolitano e all’ordine nazionale dei Giornalisti ,una presunta opera di intimidazione da parte del magistrato Vito D’Ambrosio ,a seguito del legittimo sospetto espresso circa la incompatibilita’del Magistrato a difendere Mastella,ilquale ha rigettato ispezioni sul suo operato in merito al sisma Marche.

    votiScritto da cristinagiusto — 23 gennaio

    Legittimo sospetto che vi possa essere stato un baratto tra Mastella e Vito D’Ambrosio, vizia la sentenza del CSM.Nei giorni pregressi alla nomina di accusatore di D’Ambrosio nel processo contro De Magistris, ilMinistro Mastella non avrebbe dato corso a numerose richieste di ispezioni sull’operato di D’Ambrosio quale gestore della ricostruzione post sisma 97, su cui gravano accuse di presunta truffa in associazione a delinquere.Cio’ getta un cono d’ombra sulla esigenza di trasparenza di una censura sull’operato di De Magistris , ed e’ irrilevante che ci fosse unanimita’ in proposito, in quanto autorizza a ipotizzare che se il principale accusatore poteva aver motivo di esprimere gratitudine a Mastella, anche gli altri avrebbero potuto avere in qualche modo interessi di parte da tutelare.Ecco perche’ , appena fu nominato D’Ambrosio, vi furono diverse proteste, proprio da parte dei terremotati che denunciarono incompatibilita’ del ruolo di D’Ambrosio. La circostanza che l’onorevole Ciccioli(AN) abbia presentato una urgente interpellanza in parlamento, contro D’Ambrosio, fa ipotizzare solo ad un baratto, visto che l’interpellanza e’ stata , senza spiegazioni,ritirata!

  3. Allora dica pubblicamente il Cancelliere Catanzariti (presso il Tribunale di Catanzaro)se sia vero o meno che l’ex presidente Jacuzio(Corte Appello lavoro Roma ) abbia chiesto una tangente, oppure se sia lui il millantatore(la registrazione Ucle della sua richiesta e le sue considerazioni sono inequivocabili e diffusi alla stampa e inviato in onda da un network) E dica i nomi di chi ha preso tangenti dalla multinazionale pur di non dare un pacchetto azionario della Reader’s Digest e il credito di 100 miliardi di lire spettanti alla principessa Yasmin!” A limite se non parla significa solo che si fara’ pagare, pur di non dire la verita’!” Il suo ulteriore silenzio sara’ solo assenso!E Vito D’Ambrosio questo scippo di 250 milioni di euro l’ha fatto a titolo gratuito contro la principessa Yasmin , sua nemica?E chi finge di non leggere lo fa a titolo gratuito?E Vito Ambrosio non ha preso una lira per scippare 250 milioni di euro alla principessa Yasmin? (sua controparte nel processo terremoto)

    Ed ecco uno dei solleciti inviato al Ministro Mastella , dai legali della principessa Yasmin von Hohenstaufen-Telegramma o19/FD del 21.3.07.In relazione udienza 27 marzo o7 giudice fallimentare contro VL/ed in relazione vani esposti lungaggine , processo di lavoro durato 20 anni solo in primo grado , formulasi richiesta ispezione e sequestro di tutti gli atti, su come sia stato possibile , nonostante sentenza passata in giudicato Dr. Bruno Porcelli n.413/2000 /ruolo 5.12.89 -riconoscimeto Top Manager (come de resto dal contratto triennale, con successivo rinnovo ) consentire alla controparte di sottrarsi all’erogazione arretrate spettanze , dichiarando il fallimento,attraverso plurimi rimandi immotivati , in quanto sarebbe stato sufficiente stabilire , tramite CTU , il quantum debeatur, del resto gia’ quantificato dai periti di parte(oltre dieci legali)e ratificato dal giudice Porcelli, il quale stabiliva che dagli atti di causa , prove alluvionali la principessa Yasmin “dev’essere necessariamente , anche per la sua prestigiosissima anamnesi professionale , eccezionale curriculum e risultati finanziari conseguiti per tutto il gruppo VL/ 7/5 stelle), inquadrata nella figura del Dirigente ai massimi livelli, con relative spettanze , ai sensi contratti Cida .

  4. Scritto da cristinagiusto — ieri alle 13:36

    Sono undici anni che Vito D’Ambrosio ratifica operati arbitrari e scorretti , definendoli irrevocabili e non impugnabili, mentre la proclamata sicurezza raggiunta e’ stata smentito sia dai VVFF e sia dall’autorevole parere della Prima Sezione del Consiglio di Stato(13 febbraio 08) che riduce le sue certezze a mero parere endoprocessuale criticabile. Su queste false certezze,D’Ambrosio ha perseguitato l’Ucle per 11 anni, imponendo dieci processi penali sempre, tramite la Pm Cristina Polenzani ,(la presidente Ucle Yasmin e’ sempre stata assolta )

    votiScritto da cristinagiusto — ieri alle 13:00

    La realta’ e’ che l’inconscio collettivo , ha dichiarato la principessa Yasmin ,fatica a rimuovere il senso di colpa, come fu per gli apostoli di Cristo il senso di inadeguatezza e sconfitta , dopo la sentenza del Sinedrio contro il Maestro de Magistris! Ed il modo ancor ci offende”… (Da europress-dichiarazioni Ucle- terremotati)

    votiScritto da cristinagiusto — ieri alle 12:18

    La stessa Cassazione ritiene che l’operato di un politico che disattende le giuste aspettative , e’ criticabile!Nel caso D’Ambrosio il suo operato endoprocessuale scorretto, omissivo, travisato, inadempiente , che vuole far passare per corretto ,imperativo e definitivo , mira a dare l’ergastolo alle vittime e costituirsi parte civile su terremotati cui ha distrutto gli immobili del Castello sede del Centro Internazionale della Pace e dell’Ucle , magari pignorando il castello della principessa Yasmin von Hohenstaufen,la cui unica colpa e’ di essere vittima non solo del terremoto, ma del Signore Politico del Terremoto Dr Vito D’ambrosio , che ha distrutto il Castello ,con affreschi della scuola di Fabullus e Raffaello! Perche’ non s’indaga se parenti, familiari di Vito D’Ambrosio hanno conti o acquisti ingiustificati in Italia o all’estero?

    votiScritto da cristinagiusto — ieri alle 12:10

    Infatti gia’ la prof Paparelli aveva denunciato il falso d’asta e il falso terremotato Sensi!E perche’ il processo a Camerino nei confronti di Sensi viene trasportato a Roma, su richiesta del Tribunale di Camerino, mentre quello della principessa Yasmin , nonostante le richieste di rimessione per legittimo sospetto,deve restare a Camerino?Semplice perche’ Sensi, non e’ del tutto rosso e potrebbe essere punito a Camerino.E’ forse troppo oneroso informare i magistrati di Camerino che non c’entra la politica , perche’ la corruzione e’ bipartisan? Nel caso della principessa Yasmin von Hohenstaufen , tutti sanno che e’ una giornalista libera e ribelle e non accetta nessun tipo di vincolo contro la verita’, quindi ,si vocifera, che bisogna pigiare sul pregiudizio demagogico che essendo nobile, i rossi debbono conciarla per le feste! A che e’ ridotta la giustizia! Diamo atto tuttavia che esistono nel Tribunale di Camerino ed ancona illuminati magistrati che , contro l’ingiusta rappresaglia della Pm Polenzani hanno contrapposto la forza della verita’ed hanno sempre assolto la principessa Yasmin von Hohenstaufen. Ma chi la ripaga dell’iniquita’ dei demoni, visto che viene assolta, ma i colpevoli la fanno sempre franca?

    votiScritto da cristinagiusto — ieri alle 12:03

    Come mai un perito del tribunale ,dichiara di ave scherzato uando ha proposto alla proprieta’ di vendere il Castello Hohenstaufen , come da registrazione Ucle, ad un prestanome di Alto funzionario della Regione,che tracanna oro pubblico , il quale avrebbe stanziato cifra senza limiti per un velocissimo ripristino del Castello, usando il nome della principessa come terremotata,ma con il patto privato che avrebbe ricevuto congruo anticipo e poi, dopo la ricostruzione altro buon compenso da parte dell’alto funzionario che ,a spese dello stato ,si vedrebbe regalato un castello ristrutturato a proprio piacimento,del valore di oltre 40 milioni di euro, per quattro spiccioli in cambio? .

    votiScritto da cristinagiusto — ieri alle 11:54

    Perche’ alla giornalista Yasmin von Hohenstaufen Aprile di Buren Anjou Puoti Canmore ha accreditato solo 73 mila euro, per un accessorio del castello che non si puo’ nemmeno dichiarare agibile, in quanto il castello enorme cui e’ vincolato gli crolla addosso?E se fossimo stati poco coscienziosi e gli avessimo creduto che era sicuro che fine avrebbero fatto i ragazzi cui era destinato, visto che dopo la sua dichiarazione di sicurezza estabilita’ e crollato persino il muro e le colonne sulla strada?Perche’ i miliardi della principessa Yasmin von Hohenstaufen sono stati destinati invece , con ratifica della Regione a un non terremotato, Sensi presidente della Roma sul Castello di Beldiletto, addirittura maggiorando le spese fino a 7 miliardi,un castello che Sensi ha acquistato dopo il terremoto con falso d’asta, scippandolo alla professoressa Paparelli? Ecco le tasse degli italiani dove finiscono!Questi miliardi rubati agli italiani debbono essere restituiti allo Stato!!!Quanti giovani avrebbero potuto realizare il sogno di un monocamera con i soldi che D’Ambrosio ha regalato a Sensi ed altri falsi terremotati amici non terremotati?che stava a fare d’Ambrosio, se e’ intervenuto solo quando la proprieta’ a denunciare l’illecito?Se non fosse stato per l’allora ministro dell’interno Napolitano,che scongiuro’ un tentativo di estorsione ed usura a danno della proprieta’ del castello Hohenstaufen su fondi spettanti di diritto , gia’ stanziati dallo Stato e a disposizione dei Comuni, Vito D’Ambrosio nonostante migliaia di denunce e proteste speditegli, riconobbe , solo il 13 febbraio 08, tramite il dr. Oreficini Rosi, che le spese competevano ai comuni ,solo dopo mesi , quando oramai era scoppiato lo scandalo sulla stampa!Ma poi innescarono la rappresaglia e la Pm Polenzani trasformo’ le vittime in imputati , mentre il comune illegittimamente revoco’ la residenza alla propreita’ con uno stamapatello di unloro impiegato morto, ignorando anche la procedura che regolamenta i cambi di residenza.

    votiScritto da cristinagiusto — ieri alle 11:29

    ” Per Noi terremotati , in sostanza non cambierebbe nulla, poiche’ eravamo reattivi alle inique ingiustizie subite, nel diritto della ragione, provocati dalla Regione Marche, sino all’ira di Cristo , abbiamo subito rappresaglia , per 11 anni da chi ci ha denunciato di calunnia sapendoci innocenti, imponendo ad organismi umanitari onlus, spese legali per 11 anni che ammonano a oltre 100 mila euro! D’Ambrosio con le sue ingiuste ed illogiche risposte ha lievitato nei petti delle vittime aspri stimoli!Quosque tandem abutere patientiae nostrae ?Persino, l’ordine ingg, arch.e l’Ispettore Javolella ratifica che i suoi controlli sono fallaci ! Perche’D’ambrosio non risponde dove sono finiti due miliardi stanziati dallo Stato per il Castello nel 97 , se la legge vieta di stornarli a proprio piacimento?

    votiScritto da cristinagiusto — ieri alle 11:24

    E se Vito D’Ambrosio ,si diverte a ignorare l’art 36 su incompatibilita’ derivante da grave inimicizia si consente di violare la legge e giudicare la vittima di sue inique querele , fino a privarla di 250 milioni di euro ,in Cassazione , violando diritto parita’ retribuzione dopo tre sentenze di riconscimento Prof Yasmin von Hohenstaufen General Manager Presidente Reader’Digest,non e’ forse questo esempio di malagiustizia?Eppure sia la Cassazione che il CSM ritengono inammissibile la richiesta di incompatibilita’ nei confronti di D’Ambrosio. Idem per quanto riguarda la sua incompatibilita’ di accusatore del PM de Magistris, dopo essere stato,proprio in quei giorni, affrancato da Mastella, da numerose richieste di ispezioni sul suo operato di Commissario Straordinario sisma Marche 97 E se D’Ambrosio non ama riconoscersi nel riferimento al distratto ricostruttore di Forlimpopoli Merenda , ma si ostina a identificarsi piu’ in Pacciani , che colpa ne abbiamo?

    votiScritto da cristinagiusto — ieri alle 11:11

    Ma quale diffamazione se persino il Comune di Fiordimonte accusa Vito D’ambrosio presidente Regione Marche di aver omesso di immettere a finanziamento il Castello Hohenstaufen , estrapolandolo volutamente dall’81, unicum con l’80 e ignorando migliaia di diffide, proteste, controperizie ,e rispondendo con querele, invece di correre ai ripari? Eppure non c’e’ mai dolo da parte di D’Ambrosio per i suoi colleghi di Ancona, Camerino e Cassazione, anche nel caso di palese tentativo di estorsione ed usura su fondi spettanti di diritto, come da registrazioni UCLE!Ma vuoi vedere che e’ D’Ambrosio il vero capo del CSM e non Napolitano?

    votiScritto da cristinagiusto — ieri alle 11:05

    Sono undici anni che Vito D’Ambrosio ratifica operati arbitrari e scorretti , definendoli irrevocabili e non impugnabili, mentre la proclamata sicurezza raggiunta e’ stata smentito sia dai VVFF e sia dall’autorevole parere della Prima Sezione del Consiglio di Stato(13 febbraio 07) che riduce le sue certezze a mero parere endoprocessuale criticabile. Su queste false certezze,D’Ambrosio ha perseguitato l’Ucle per 11 anni, imponendo dieci processi penali sempre, tramite la Pm Cristina Polenzani ,(la presidente Ucle Yasmin e’ sempre stata assolta )Ma la giornalista Yasmin si vede denunciata per diffamazione,quale presidente dell’Ucle, per le critiche di pubblicisti associati vittime delle inadempienze della Regione Marche . ..

  5. Presidente Napolitano
    Lei deve

    “Fugare i dubbi che Mastella abbia barattato le ispezioni sull’operato di D’Ambrosio quale commissario ricostruzione post-sisma Marche, in coincidenza del processo al CSM contro De Magistris , accusatore di Mastella, in cui il pm accusatore di De Magistris era proprio D’Ambrosio!”Comitato terremotati Marche
    ——————————————————————–

    Why Not: Salvi (Sd); “Fugare dubbi su trasferimento De Magistris”
    venerdì 22 febbraio 2008
    “Siamo rispettosi delle decisioni del Csm sul ‘caso De Magistris’, il magistrato di Catanzaro trasferito e censurato; decisioni che, a quanto risulta dalle notizie di stampa, non riguardano pero’ l’inchiesta ‘Why not’.
    Resta il fatto che da quando De Magistris e’ sotto accusa dell’inchiesta ‘Why not’ non si e’ piu’ saputo nulla.
    Non ho dubbi sull’estraneita’ di Prodi e Mastella, ma sarebbe grave che nell’opinione pubblica restasse l’idea che l’indagine ‘why not’ e’ stata tolta al dott. De Magistris perche’ erano coinvolti esponenti del governo”. Lo afferma, in una nota, l’esponente della Sinistra Arcobaleno, Cesare Salvi. (AGI)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...