Archivio per la categoria ‘Senza Categoria’

Almamegretta e Raiz, reunion
Un fiume in piena di dub, elettronica e musica popolare, l´incontro ideale della cultura mediterranea con gli stili dub …
ALMAMEGRETTA e RAIZ – Unica data Reunion del 2008
MASSIVE ATTACK

Napoli 17 luglio 2008 – Carpisa Neapolis Festival, Arena Flegrea.

Un fiume in piena di dub, elettronica e musica popolare, l´incontro ideale della
cultura mediterranea con gli stili dub e funky di marchio anglosassone, questo
è il grande evento del 17 luglio offerto dal Carpisa Neapolis Festival, dove
Almamegretta e Raiz, insieme in uno show che anticiperà il live dei Massive Attack,
ripercorreranno un pezzo di storia della musica partenopea.

Gli Almamegretta proporranno anche i brani del nuovo album “Vulgus” da cui è
tratto il primo video “High and Dry”, attualmente in rotazione e in streaming
(su http://www.almamegretta.net).

(red)
(20/06/08)

La lunga «frattura» tra due stabili visibile da via Depretis a Napoli

La lunga «frattura» tra due stabili visibile da via Depretis
La replica della società: galleria in profondità, nessun pericolo
«Il nostro palazzo può crollare. Fermate subito il cantiere del metrò» (video 1/2)
Gli abitanti di un condominio denunciano la Metropolitana di Napoli: «Lo scavo nel sottosuolo sta facendo “muovere” l’edificio»
NAPOLI — Nel piccolo slargo in cui c’è la tabaccheria di via Depretis la frattura si nota benissimo: è larga 50 millimetri si apre tra l’antico palazzo del Quattrocento tinto di giallo e il palazzone di 11 piani con ingresso da piazza Francese. La «crepa» corre dal primo al quarto piano. Non è un bel vedere, ma l’ingegnere edile Elio Caselli, proprietario dell’edificio quattrocentesco, in questo caso si preoccupa poco dell’estetica.
«TRASLOROTAZIONE» – «La frattura — dice allarmato — è causata dai sottostanti lavori della metropolitana per la prima galleria. Hanno provocato una “traslorotazione” dell’edificio di 11 piani che può trascinarsi dietro gli altri». Dunque? «Il nostro condominio ha denunciato in Procura la Metropolitana di Napoli spa, per le lesioni causate allo stabile». Secondo l’ingegnere «esiste un pericolo di crollo per gli edifici di piazza Francese che sono in aderenza al nostro (che ha ingresso da via Melisurgo, ndr) o limitrofi».

Il provvedimento per risolvere il problema delle eco-balle campane? Solo grandi balle.

l'UE boccia il decreto

Emergenza rifiuti

L’UE ha bocciato il decreto del 24 maggio 2008, che secondo il governo, avrebbe risolto il problema dei rifiuti in Campania.

La Direzione generale Ambiente della Commissione europea , ha infatti ritenuto che il decreto non fosse conforme alle direttive comunitarie.

Forse non era necessario essere degli esperti, per rendersi conto di come grazie a questo decreto, si sarebbe legittimato quanto finora era ritenuto inammissibile e anche noi ( Quando il malaffare puzza più della spazzatura ), così come altre organizzazioni e siti interessati ai temi dell’ambiente o all’informazione, avevamo già palesato notevoli dubbi sull’argomento.

Quanto riportato sul sito Valori.it, legato a Banca Etica , non è altro che una conferma alle nostre perplessità.

A seguito di quanto accaduto e di quanto continua ad accadere in Campania, forse sarebbe il caso di appurare quali sono i reali interessi dei nostri politici in questa vicenda.

L’intervista esclusiva su YouTube del neoassessore Walter Canapini, dà l’idea di quanto accade in Campania e delle malefatte che si celano dietro l’emergenza rifiuti.

Come  previsto tutti i movimenti, senza uno sbocco, dopo un po implodono su se stessi, così succede al movimento dei Meetups di Grillo, che oltre a due Platonici quanto inconcludenti VDay, che hanno registrato una buona partecipazione popolare sulla scia di un malcontento diffuso, non hanno saputo dare risposte politiche all’emergenza democratica Italiana.

Con il primo V day abbiamo alimentato il camino di Marino per un bel po, con il secondo ci faranno camionate di carta igienica in quanto incostituzionali.

Il problema è la composizione di quei gruppi, troppo spesso affollati da anarcoidi, che cercano solo un bersaglio dove sfogare le proprie frustrazioni, il tutto senza una proposta alternativa, il tutto rimanendo bendati, (spesso leggete sono dei nomi come nick name mai dei cognomi).

La proposta è andare oltre Grillo, selezionando dei gruppi attivi iniziali con persone di capacità e talento nei vari campi.

Il primo evento il 28 Giugno.

STAY TUNED

IDV, facce nuove vecchia scuola

Pubblicato: aprile 9, 2008 in Senza Categoria

Votantonio Votantonio Votantonio

Il “nuovo che avanza” dell’Italia dei valori a Nola, puzza di vecchio, ed ancora una volta la politica non perde l’occasione per dissilludere le persone di buona volontà che credono ancora possibile “il cambiamento”.

Faccio marcia indietro, lo faccio oggi 9 aprile, a 3-4 giorni dalle elezioni, perchè “certe logiche” non fanno parte della mia “vision” della politica .

Non ho sprecato il mio tempo, per rivedere in azione le solite facce, con la solita politica dello “scambio”, negata con discorsi demagogici ai quali, ahimè, ho contribuito (mea culpa).

Faccio una scelta di coerenza, perchè in politica non si è tutti uguali.

Lo faccio adesso, che forse è tardi, ma lo faccio.

L’affidamento della riorganizzazione “del partito” a Nola, sta “riciclando” lo zoccolo duro del partito di Mastella ai quali verranno affidate le sezioni, ed alla fine qualcuno di noi potrebbe ritrovarsi come segretario di sezione il referente di “tommaso” barbato nel posto in cui abita.
E’ l’anticasta di questa emerita mazza. biggrin

Il quadro della disfatta di vedere finalmente della politica “pulita” è compiuto.

https://i1.wp.com/www.fgsrimini.com/de_gregorio_sergio3.jpg

Di Pietro si avvia alla seconda operazione “De Gregorio” della sua vita, ed io non ci sarò.

Passo.

Felice Iovino.

Liste civiche regione Campania di Beppe GrilloStamattina al mio risveglio cercavo un po di news in Tv, mi sono imbattuto in un dibattito mattutino di LA7 dove il tema era: “le nuove leve in politica”. erano invitati una serie di giovani, ed alcuni giornalisti che dovevano avere un ruolo provocatorio.

Uno dei giornalisti, un mio coetaneo (40enne), sottilineava un fatto che condivido pienamente da tempo (chi si è preso la briga di leggere qualche mio blog lo sa):
non ci sarà cambiamento in Italia se le nuove generazioni non sostituiranno, entrandoci in conflitto, ovviamente, quelle attualmente al potere (il reparto geriatrico).

Le “nuove proposte” vomitate dal sistema elettorale italiano, quindi dalle segreterie dei partiti, non sono altro che la cooptazione del vecchio sistema con il nuovo, cioè la perpetrazione dei principi che tengono insieme la nostra classe politica, che ben conoscete e sapete.
Quello è il rinnovamento che non ci piace, “pupazzetti” calati dall’alto con i loro filini ben tesi, pronti ad alzare la mano a comando, pronti a trasudare riconoscenza per la mano da cui si cibano e che gli ha dato quell’opportunità.

I giovani cooptati dal sistema non ci servono.
Servono i movimenti dal basso, che vanno organizzati, supportati con impegno e determinazione, che non hanno alcun legame con la casta, anzi hanno il preciso compito di smantellarla, come stiamo facendo da un po di tempo.

Negli ultimi mesi, abbiamo raggiunto risultati insperati, abbiamo ottenuto almeno che questa gente salvi le apparenze (nei programmi sono stato trasfusi i tre punti di grillo, in qualche modo), e questo significa che questa gente teme la piazza. Teme la piazza, anche perchè nel frattempo, la piazza ha cambiato la sua composizione, non è più quella del PCI, del PDS, dei DS, dell ulivo, della CGIL, che gli racconti due cazzate “socialiste” e li mandi a casa.
La piazza oggi non ha più le ideologie ottocentesche a tenerla insieme, ha invece un altro obiettivo (che la casta ha fortemente contribuito a creare):
LA DIFESA DELLA DEMOCRAZIA, la difesa dell’equità sociale, la difesa dei diritti dell’ndividuo, la difesa dai soprusi dai gruppi economici, bancari, insomma LA NORMALITA’ democratica.

Il nostro compito è quello di creare la nuova classe politica svincolata dal vecchio sistema, per questo bisogna passare dalle parole ai fatti….
Ho creato un nuovo meetup :
Beppe Grillo Meetup Liste civiche Regione Campania
dove passeremo dalle parole ai fatti. Non è semplice presentare liste di candidature, occorre un organizzazione e soprattutto, gente capace di passare dalle parole ai fatti.
Servono organizzatori di ogni centro, servono iscritti da tutte le città dela Campania..
Ecco il modo di passare ai fatti.

feliceiovino

Beppe Grillo Meetup Liste civiche Regione Campania

Nasce il nuovo meetup per il coordinamento delle liste civiche Campane.

Stamattina al mio risveglio cercavo un po di news in Tv, mi sono imbattuto in un dibattito mattutino di LA7 dove il tema era: “le nuove leve in politica”. erano invitati una serie di giovani, ed alcuni giornalisti che dovevano avere un ruolo provocatorio.

Uno dei giornalisti, un mio coetaneo (40enne), sottilineava un fatto che condivido pienamente da tempo (chi si è preso la briga di leggere qualche mio blog lo sa):
non ci sarà cambiamento in Italia se le nuove generazioni non sostituiranno, entrandoci in conflitto, ovviamente, quelle attualmente al potere (il reparto geriatrico).

Le “nuove proposte” vomitate dal sistema elettorale italiano, quindi dalle segreterie dei partiti, non sono altro che la cooptazione del vecchio sistema con il nuovo, cioè la perpetrazione dei principi che tengono insieme la nostra classe politica, che ben conoscete e sapete.
Quello è il rinnovamento che non ci piace, “pupazzetti” calati dall’alto con i loro filini ben tesi, pronti ad alzare la mano a comando, pronti a trasudare riconoscenza per la mano da cui si cibano e che gli ha dato quell’opportunità.

I giovani cooptati dal sistema non ci servono.
Servono i movimenti dal basso, che vanno organizzati, supportati con impegno e determinazione, che non hanno alcun legame con la casta, anzi hanno il preciso compito di smantellarla, come stiamo facendo da un po di tempo.

Negli ultimi mesi, abbiamo raggiunto risultati insperati, abbiamo ottenuto almeno che questa gente salvi le apparenze (nei programmi sono stato trasfusi i tre punti di grillo, in qualche modo), e questo significa che questa gente teme la piazza. Teme la piazza, anche perchè nel frattempo, la piazza ha cambiato la sua composizione, non è più quella del PCI, del PDS, dei DS, dell ulivo, della CGIL, che gli racconti due cazzate “socialiste” e li mandi a casa.
La piazza oggi non ha più le ideologie ottocentesche a tenerla insieme, ha invece un altro obiettivo (che la casta ha fortemente contribuito a creare):
LA DIFESA DELLA DEMOCRAZIA, la difesa dell’equità sociale, la difesa dei diritti dell’ndividuo, la difesa dai soprusi dai gruppi economici, bancari, insomma LA NORMALITA’ democratica.

Il nostro compito è quello di creare la nuova classe politica svincolata dal vecchio sistema, per questo bisogna passare dalle parole ai fatti….
Ho creato un nuovo meetup :
Beppe Grillo Meetup Liste civiche Regione Campania
dove passeremo dalle parole ai fatti. Non è semplice presentare liste di candidature, occorre un organizzazione e soprattutto, gente capace di passare dalle parole ai fatti.
Servono organizzatori di ogni centro, servono iscritti da tutte le città dela Campania..
Ecco il modo di passare ai fatti.
feliceiovino

Clemente Mastella: ex braccio dx di Ciriaco De Mita .
Poi salta sul Carro di Berlusconi infine arriva nel governo Prodi come Min. della “giustizia”.
Sandra Lonardo Mastella: nel 2001 candidata e sconfitta alle politiche del Collegio di Capua 3 mesi dopo è imprenditrice nell`AMACIM, nel 2005 vince le Regionali (grazie alla canditatura nel listino bloccato).
Ottobre 2001 compra il 34% dell`AMACIM per poi salire al 50%, srl con sede a Ceppaloni deputata a fabbricare Energia Elettrica nel Sannio.

Tale Azienda è azionista con una piccola quota del Patto Territoriale Valle del Sabato.

Allo stesso tempo nel 2001 il governo stanzia FONDI (50milioni di Euro)  per 27 interventi da realizzare tra cui l`AMACIM, nel 2003 Lonardo cede le quote a chi realizzerà realmente il capannone.
Nel 2004 l`AMACIM ottiene un esproprio comunale e  la GIUNTA REG. Campana stanzia 1.600.000euro! per corsi di formazione di tutto il patto teritoriale.
Il Comune di Ceppaloni ESPROPRIA 2 terreni!
L`AMACIM NON PRODUCE ANCORA NIENTE E NON HA ASSUNTO I 15 DIPENDENTI, MA HA OTTENUTO UNA PROROGA FINO AL 2009!!!

ELIO MASTELLA, primo figlio, subentra alla madre che è stata anche PRESIDENTE della Fondazione ISIDE NOVA, che organizza due festival estivi a Benevento, il primo finanziato con 750.000mila euro dalla REGIONE CAMPANIA e il secondo da SPONSOR privati.

PELLEGRINO MASTELLA, secondo figlio,è l`uomo della stampa di partito ÏL CAMPANILE”, giornale che riceve 1.300.000 euro ogni anno dalla PRESIDENZA DEL CONSIGLIO e dal PARTITO.

PELLEGRINO ED ELIO sono anche titolari di una SOCIETÀ IMMOBILIARE che ha comprato ad un ottimo prezzo nel 2006 dall`INAIL l`appartamento dove HA SEDE IL PARTITO.

BRUNO CAMILLERI, ZIO della MOGLIE di PELLEGRINO MASTELLA è stato nel CONSIGLIO D`AMMINISTRAZIONE dell`INAIL e dal 2002 ne è uscito.

ALESSIA CAMILLERI, MOGLIE DI PELLEGRINO è stata ASSUNTA ALL`AUTORITÀ DELLE COMUNICAZIONI nella SEGRETERIA dell`EX ON. ROBERTO NAPOLI DELL`UDEUR. 

IL PADRE DI ALESSIA,CARLO CAMILLERI, ingegnere è stato nominato SEGRETARIO GENERALE DELL`AUTORITÀ DI BACINO SINISTRA SELE.

PASQUALINO GIUDITTA, marito della sorella di SANDRA LONARDO MASTELLA deputato dell`UDEUR DI SUMMONTE (AV) è PRESIDENTE dell`ATO1 CALORE-IRPINO SOCIETÀ che si occupa di acqua e “RIFIUTI”.

DOMANDE DA FARE………? È TUTTO NORMALE………? AI GIUDICI LE RISPOSTE.