Posts contrassegnato dai tag ‘CAMPANIA’

Campania, l’inflazione galoppa.

A settembre parte l’iniziativa dal produttore al consumatore Campania, aumenta l'inflazioneCampania, aumenta l’inflazione
Il carrello della spesa diventa sempre più caro e i prezzi alle stelle di pane e pasta fanno profilare una vera emergenza. A luglio secondo i dati Istat è arrivata una nuova stangata sui beni di prima necessità.

Napoli è risultata la città più cara dopo Cagliari, con più 4,6% su base annua.

E la Regione Campania, per frenare questa ondata di aumenti tenta di affidarsi ad una task force che a settembre darà il via a “Filiera corta”.

“Un progetto che valorizza il concetto “dal produttore al consumatore”, saltando i passaggi di intermediazione”, affermano i tecnici dell´Osservatorio prezzi di Santa Lucia.

Non sarà proprio facile mettere d´accordo produttori e commercianti, ma l´obiettivo è che sul territorio campano i generi alimentari arrivino dritto sui banchi del mercato e della piccola distribuzione.

Una serie di rialzi che non lasciano indifferente l’Antitrust: dopo aver chiuso a giugno l’istruttoria sul pane e avviato quella sulla pasta, sta esaminando le condotte di prezzo in altri comparti del settore agroalimentare, in particolare il latte.

“Il latte è un grosso problema – ha dichiarato Catricalà presidente dell’Antitrust – Stiamo monitorando un prezzo che è tornato dopo tre anni ad aumentare vertiginosamente anche per forme collusive, ma senza prove non può partire nessuna istruttoria”.

Per il momento si parla di indagine conoscitiva per cercare di tenere sotto controllo, aumenti indiscriminati dei prodotti, soprattutto di quelli di prima necessità.
Dai dati raccolti dall’Antitrust sembra che nella filiera del latte, durante il processo di trasformazione, si verifichi un aumento che è del 200 per cento rispetto al costo di produzione, con picchi anche del 300.

Perchè quindi non ritornare alla vecchia abitudine di andare a prendere il latte direttamente dagli allevatori (quei pochi ancora rimasti)?

Ma l’allarme prezzi non riguarda solo gli alimentari, ma anche l’energia – dai carburanti (più 1,3 per cento) alle bollette di luce e gas (più 3,6 per cento e più 1,1 per cento). Non sono da meno i tabacchi ( più 2,7 per cento).
E nel momento clou dell’estate, l’Istat conferma anche il caro-spiaggia con ombrelloni sdraio e lettini in rialzo del 9 per cento e i pacchetti vacanza in crescita del 10,9 per cento.

Annunci

Beppe Grillo Meetup Liste civiche Regione Campania

Nasce il nuovo meetup per il coordinamento delle liste civiche Campane.

Stamattina al mio risveglio cercavo un po di news in Tv, mi sono imbattuto in un dibattito mattutino di LA7 dove il tema era: “le nuove leve in politica”. erano invitati una serie di giovani, ed alcuni giornalisti che dovevano avere un ruolo provocatorio.

Uno dei giornalisti, un mio coetaneo (40enne), sottilineava un fatto che condivido pienamente da tempo (chi si è preso la briga di leggere qualche mio blog lo sa):
non ci sarà cambiamento in Italia se le nuove generazioni non sostituiranno, entrandoci in conflitto, ovviamente, quelle attualmente al potere (il reparto geriatrico).

Le “nuove proposte” vomitate dal sistema elettorale italiano, quindi dalle segreterie dei partiti, non sono altro che la cooptazione del vecchio sistema con il nuovo, cioè la perpetrazione dei principi che tengono insieme la nostra classe politica, che ben conoscete e sapete.
Quello è il rinnovamento che non ci piace, “pupazzetti” calati dall’alto con i loro filini ben tesi, pronti ad alzare la mano a comando, pronti a trasudare riconoscenza per la mano da cui si cibano e che gli ha dato quell’opportunità.

I giovani cooptati dal sistema non ci servono.
Servono i movimenti dal basso, che vanno organizzati, supportati con impegno e determinazione, che non hanno alcun legame con la casta, anzi hanno il preciso compito di smantellarla, come stiamo facendo da un po di tempo.

Negli ultimi mesi, abbiamo raggiunto risultati insperati, abbiamo ottenuto almeno che questa gente salvi le apparenze (nei programmi sono stato trasfusi i tre punti di grillo, in qualche modo), e questo significa che questa gente teme la piazza. Teme la piazza, anche perchè nel frattempo, la piazza ha cambiato la sua composizione, non è più quella del PCI, del PDS, dei DS, dell ulivo, della CGIL, che gli racconti due cazzate “socialiste” e li mandi a casa.
La piazza oggi non ha più le ideologie ottocentesche a tenerla insieme, ha invece un altro obiettivo (che la casta ha fortemente contribuito a creare):
LA DIFESA DELLA DEMOCRAZIA, la difesa dell’equità sociale, la difesa dei diritti dell’ndividuo, la difesa dai soprusi dai gruppi economici, bancari, insomma LA NORMALITA’ democratica.

Il nostro compito è quello di creare la nuova classe politica svincolata dal vecchio sistema, per questo bisogna passare dalle parole ai fatti….
Ho creato un nuovo meetup :
Beppe Grillo Meetup Liste civiche Regione Campania
dove passeremo dalle parole ai fatti. Non è semplice presentare liste di candidature, occorre un organizzazione e soprattutto, gente capace di passare dalle parole ai fatti.
Servono organizzatori di ogni centro, servono iscritti da tutte le città dela Campania..
Ecco il modo di passare ai fatti.
feliceiovino