Posts contrassegnato dai tag ‘silvio’

Mentre Sivvio sparava raffiche di cazzate, dal palco della festa del PDL acclamato dal suo popolo di evasori, collusi, mafiosi e “utili idioti”, 10.000 secondo gli organizzatori 12.000 per la questura, andando in onda a reti unificate (Sky compresa, hanno finalmente trovato un accordo sivvio e murdoch),  a Roma si celebrava il secondo “No B. Day”, 500.000 secondo gli organizzatori (10mila per la questura),  totalmente ignorato dai media di regime, per chiedere le dimissioni del premier Silvio Berlusconi.

Berlusconi, contumace nei suoi processi, prescritto, salvato dalle decine di leggi ad personam, chiamato in causa da centinaia di mafiosi pentiti come “capo della cupola”, che ha per eroe Mangano condannato per omicidi di mafia,  chiamato in causa per le stragi di capaci e via d’amelio, iscritto alla P2 di Licio Gelli, vorrebbe fare, personalmente con le sue mani, la “rrifomma della giustizzia”.

Per carità tutto giusto: i processi sono interminabili e la certezza della pena non ci appartiene più come cultura, ma l’ultima persona, dopo totò Riina e la Banda Bassotti che puo riformare la giustizia in Italia è proprio “sivviuzzo da capaci”.

Così finalmente si avvererebbe il sogno di sivviuzzo, provenzano e toto riina: i PM che entrano nella stanza del giudice per avere udienza con il “cappello in mano”, diventando così “avvocati dell’accusa”.

Secondo questo concetto di riforma della giustizia, l’attuale Pm che ha potere di indagine deve essere messo sullo stesso piano dei “superpagati avvocati della difesa”, una sorta di patrocinio gratuito dei diritti della comunità ad amministrare l’accusa.

Non riusciamo a processare la mafia, con i giudici vestiti da avvocati dell’accusa, figuriamoci se li declassiamo ad avvocati a patrocinio gratuito. Solo chi non vuole che vengano fatti i processi puo parlare cosi.

Poi il colpo ad effetto finale: i giudici di Palermo verranno indagati da una commissione Ministeriale. Viste le ovazioni della piazza a tale annuncio mi chiedo: Da che parte sta il popolo delle libertà (a delinquere) e dell’amore? Con i mafiosi o con i PM? La risposta la conosco da 16 anni, ma facciamo ancora finta di chiedercelo.

In questo caos populista innescato da sivvio, i meridionali votano lega, i poveri votano il partito dei ricchi, ed i Pm da indaganti passano ad indagati. Divertente (per i francesi e gli inglesi).

In piazza erano presenti esponenti di Sinistra e Liberta’, Verdi, Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Idv, con il leader Antonio Di Pietro.

Gianfranco Mascia del Popolo viola ha parlato di piu’ di 500mila persone mentre per la questura i manifestanti sono circa 10 mila.